“Storia di una rana…”

Sabato 24 febbraio  ore 16,30:

“Storia di una rana…”

Laboratorio musicale interattivo per i bambini della scuola dell’infanzia, ispirato al libro “La rana Romilda” di Bruno Munari.  A cura di MARCO e MANUELA de “Il Giardino Sonoro” di Progetto città, educatori musicali e Docenti presso l’Accademia Musicale “Ferrato Cilea” di Savona

Una mattina, era appena spuntato il sole, Romilda stava accovacciata sopra un sasso e, tutto ad un tratto, proprio come fanno le rane, decise di saltare invece che dalla parte dell’acqua, da quella della terra e… plop!!

I bambini verranno coinvolti nella storia attraverso attività musicali: canti, danze e strumenti saranno i protagonisti insieme alla lettura e alle immagini.

Il laboratorio è condotto da due esperti delle metodologie di educazione musicale Musica in Culla e Orff-Schulwerk, che da anni lavorano sul territorio di Savona e provincia come educatori musicali.

“Depuratore di Savona: salviamo l’acqua”

Martedì 16 gennaio  ore 18:
Depuratore di Savona: salviamo l’acqua”

Quarto incontro mensile con Italia Nostra sui temi di attualità che riguardano la tutela ambientale della nostra città. 

Partecipano l’Ing. GIOVANNI FERRO, Presidente del Consorzio per la Depurazione delle Acque di Scarico del Savonese, e ROBERTO CUNEO Presidente Regionale di Italia Nostra

10 milioni di metri cubi: È la dimensione del Lago di Osiglia. Ma è anche il volume dell’acqua debolmente salata che il Depuratore di Savona versa in mare ogni anno. In un’epoca in cui è ormai nella coscienza diffusa la volontà di consumare meno risorse collettive, e nell’ambito di un lento ma inarrestabile processo mondiale di progressiva riduzione della disponibilità di acqua potabile, diventa sempre più importante il ruolo strategico del riuso. Sono ormai a disposizione le tecnologie per sostituire in moltissimi campi il consumo di una risorsa come l’acqua, con l’impegno delle risorse intellettuali e lavorative. La collettività savonese deve porsi un obiettivo, altrove diffusamente raggiunto: il riuso dell’acqua prodotta dal depuratore, attualmente gettata in mare.

“Conoscere la sofferenza di chi assiste un malato d’Alzheimer”

Martedì 23 gennaio  ore 18:

“Conoscere la sofferenza di chi assiste un malato d’Alzheimer”

Presentazione a cura della neonata Associazione Famiglie Malati d’Alzheimer (AFMA Savona), e visione del video

“La seconda vittima dell’Alzheimer e gli altri”.

A cura della Presidente di AFMA Savona prof.

CLARA SIMIONI

Nel suo Piano Globale sulla Demenza 2017-2025 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ribadito che la vecchiaia non è una malattia. L’Alzheimer invece sì: distrugge progressivamente le cellule del cervello, facendo perder la memoria, il ragionamento, il linguaggio fino a compromettere a poco a poco la capacità di compiere le normali attività quotidiane. Ed è dilagante in tutto il mondo, con dieci milioni di nuovi casi ogni anno, uno ogni 3 secondi.

Ma l’Alzheimer fa anche una seconda vittima: il badante, cioè la persona che si dedica ad assistere il malato d’Alzheimer, giorno e notte, spesso isolata, sola, oppressa da sensi di colpa.

La nostra Associazione è stata creata anche per questo, per diventare un punto di riferimento per questi assistenti familiari che a Savona stanno aumentando in modo consistente, visto il crescere dell’età media della popolazione.

Per contatti: AFMA   Via Zara, 5 – 17100 Savona Tel. 348/6409958

e-mail: afma.savona@gmail.com   https://afma-savona.jimdo.com/

I progetti del Priamar Martedì 12 dicembre ore 18:

“Priamar: i progetti che stanno maturando”

Terzo incontro mensile con Italia Nostra sui temi di attualità che riguardano la tutela ambientale della nostra città. 

Partecipano LUIGI MADAMA socio di Italia Nostra, e ROBERTO CUNEO Presidente Regionale di Italia Nostra

Negli ultimi decenni Savona ha assistito al declino del suo ruolo industriale e la guida della città ha favorito questo declino utilizzando gli spazi per obiettivi speculativi di breve termine (es. OMSAV). Il recupero del Priamar pur con sprechi (abbandono e vandali) e con costosi errori (es. la inutile passerella da Trento e Trieste in fase di completamento), è stato uno dei pochi ambiti su cui si è investito per lo sviluppo potenziale della città. Il percorso per passare da potenziale a realizzato è lungo e costoso ma può essere affrontato con successo, soltanto dando attenzione e coagulando le risorse culturali, professionali ed economiche della città.

Il Comune di Savona ha in corso una serie di progetti sul Priamar. Italia Nostra esporrà quelli che sono più rapidamente realizzabili: Ostello della Gioventù, Scavo del Fossato di levante, Giardino dei chinotti, Recupero Polveriera, Passaggio a mare Darsena Prolungamento, Recupero piazzale a mare, ed altri.

Babbo Natale in libreria Mercoledì 13 dicembre dalle ore 15 in poi:

“Santa Claus alla Ubik !!”

Il vero Babbo Natale in libreria per Santa Lucia

regalerà abbracci e messaggi di pace a tutti i bambini…

In collaborazione con il TIMOTEOTEATRO

Studiosi provenienti da varie parti del mondo hanno confermato: è proprio lui!!! Passeggiava con la figliola in Corso Italia in una piccola cittadina chiamata Savona (Italia) davanti a una libreria. Dopo aver curiosato si sistemava all’interno. Nelle valigie l’ambientazione magica di Rovaniemi, la casa di Santa Claus al Circolo Polare Artico in Lapponia.

Per tutto il pomeriggio regalerà abbracci e messaggi di pace a tutti…

Storia di una rana… Sabato 16 dicembre ore 16,30:

“Storia di una rana…”

Laboratorio musicale interattivo per i bambini della scuola dell’infanzia, ispirato al libro “La rana Romilda” di Bruno Munari.  A cura di MARCO e MANUELA de “Il Giardino Sonoro” di Progetto città, educatori musicali e Docenti presso l’Accademia Musicale “Ferrato Cilea” di Savona

Una mattina, era appena spuntato il sole, Romilda stava accovacciata sopra un sasso e, tutto ad un tratto, proprio come fanno le rane, decise di saltare invece che dalla parte dell’acqua, da quella della terra e… plop!!

I bambini verranno coinvolti nella storia attraverso attività musicali: canti, danze e strumenti saranno i protagonisti insieme alla lettura e alle immagini.

Il laboratorio è condotto da due esperti delle metodologie di educazione musicale Musica in Culla e Orff-Schulwerk, che da anni lavorano sul territorio di Savona e provincia come educatori musicali.

Venerdì 3 novembre ore 18:

“La cura del ferro”

Per muovere merci e persone rinnovando le ferrovie nel territorio in alternativa al trasporto su gomma, abbattendo il traffico automobilistico e rilanciando l’economia attraverso le infrastrutture ferroviarie di valico.

Proposte presentate da

GIORGIO AJASSA e DARIO ZUCCHELLI

È possibile intervenire rinnovando e rilanciando le ferrovie nel territorio intorno a Savona che oggi sono all’abbandono, per ripristinare i collegamenti tra il porto, Genova, l’entroterra (Piemonte, Lombardia, Svizzera, Est Europa) ed ad ovest col confine francese, per la mobilità turistica, abbattendo il traffico automobilistico urbano ed extraurbano, l’inquinamento e gli incidenti stradali e, soprattutto, per dare una soluzione alla depressione economica e alla mancanza di lavoro attraverso il rilancio delle infrastrutture ferroviarie di valico (analogamente a quel che si è fatto e si fa oggi a Genova e a La Spezia).

Martedì 14 novembre ore 18:

“Savona: una città senza

tutela paesaggistica”

Gli strumenti che non abbiamo per tutelare il paesaggio urbano e quindi la nostra identità

Secondo incontro mensile con Italia Nostra sui temi di attualità che riguardano la tutela ambientale della nostra città.  A cura di ROBERTO CUNEO Presidente Regionale di Italia Nostra

Il paesaggio urbano di Savona presenta una identità multipla e contigua. Quella medioevale, quella rinascimentale, quella del periodo a cavallo del novecento; su queste si sono sovrapposte le trasformazioni dovute ai bombardamenti, allo sviluppo demografico degli anni del dopoguerra ed alla fine dell’industrializzazione pesante. Queste stratificazioni ci consegnano una identità che sentiamo il dovere di tutelare per consegnarla con le necessarie trasformazioni alle generazioni future.

Questo processo non è semplice perché è minacciato dalla forza degli interessi economici e dalla debolezza delle amministrazioni pubbliche, non controllate e non stimolate adeguatamente dalla popolazione.

Per la tutela del paesaggio ci sono diverse procedure: leggi, regolamenti, commissioni, confronti dialettici. A Savona si hanno numerosi provvedimenti di tutela puntuale per singoli edifici, ma non c’è una tutela paesaggistica nemmeno nelle zone più pregiate della città. Inoltre gli strumenti previsti dal sistema legislativo sono carenti e inapplicati con grave danno per il patrimonio edilizio urbano.

Sabato 18 novembre ore 16,30:

“Il fatto è…”

Laboratorio musicale interattivo per bambini dai 3 ai 6 anni, ispirato al libro di Gek Tessaro
A cura di MARCO e MANUELA de “Il Giardino Sonoro” di Progetto città, educatori musicali specializzati per la prima infanzia, Docenti presso l’Accademia Musicale “Ferrato Cilea” di Savona e in molte scuole dell’infanzia e primarie

Il fatto è che la paperetta non si era ancora decisa a tuffarsi nello stagno. Così l’anatra, sul bordo dello specchio d’acqua, le spiegò con pazienza i vantaggi del nuoto. Poi arrivarono il gatto, un cane e perfino un tacchino a cercare di convincerla… La piccola paperetta si tufferà come richiesto, o deciderà lei quando sarà giunto il momento di farlo?

Questa storia divertente per bambini riesce a far riflettere, nella sua intensa semplicità, su come spesso noi adulti vogliamo che i bambini si comportino in un determinato modo senza chiederci quale sia il loro vero sentire e soprattutto se siano pronti a farlo, sull’importanza di rispettare i loro tempi.

I bambini verranno coinvolti nella storia attraverso attività musicali: canti, danze e strumenti saranno i protagonisti insieme alla lettura e alle immagini.

Mercoledì 4 ottobre ore 18:

“San Giacomo: i libri ritrovati”

Incontro di presentazione del libro e della mostra in Pinacoteca in occasione del ritrovamento di 114 libri della biblioteca dell’antico convento di San Giacomo di Savona.

Partecipano ROMILDA SAGGINI autrice e curatrice della mostra, e GABRIELE CORDI del Liceo Classico Chiabrera

La mostra è il risultato di una lunga ricerca di Romilda Saggini sulle antiche biblioteche della città di Savona che ha portato alla scoperta dei libri di San Giacomo, prestigioso convento medievale della città, dotato di una ricchissima biblioteca, famosa già nei tempi antichi. I volumi ritrovati sono stati ripuliti e restaurati nell’ambito di un progetto di salvaguardia di questo bene della città promosso e sostenuto dalla Fondazione De Mari.

La mostra è aperta al pubblico gratuitamente e gli allievi del liceo Chiabrera-Martini offrono il servizio di guida, anche in lingua straniera, nei giorni di giovedì, venerdì e sabato ore 16, domenica ore 11.