Giovedì 12 ottobre ore 21

Nuovo Filmstudio alle Officine Solimano:

Proiezione  del  film

“I nostri figli ci accuseranno”

Secondo di un ciclo di 3 film su economia, ambiente, società, stili di vita: percorsi reali di cambiamento per provare a risolvere le tanti crisi del nostro tempo.

Introduce LUIGI GIORGIO.

A cura del GASSA Gruppo Acquisto Solidale Savona,

in collaborazione con la UBIK

Ingresso libero

Ogni anno in Europa muoiono oltre centomila bambini per malattie causate dall’ambiente. Un documentario che denuncia senza mezzi termini lo spropositato uso di sostanze chimiche in agricoltura e nella preparazione dei cibi. Partendo da una lotta effettuata dal Sindaco di una piccola comunità di montagna francese per far in modo che le mense scolastiche potessero garantire ai ragazzi alimenti organici, il film prende in considerazione tutto lo scottante problema dell’inquinamento e della qualità di cosa portiamo sulle nostre tavola.

Se non si prendono in considerazione efficaci misure che aumentino il ritorno al cibo naturale e a coltivazioni biologiche, il processo sarà irreversibile e le generazioni future non potranno perdonare il fatto che noi contemporanei non abbiamo fatto nulla per invertire la tendenza. Una chiara indicazione della strada che oggi è già possibile percorrere per riappropriarci della qualità del nostro cibo e del nostro benessere.

Venerdì 13 ottobre dalle ore 17:

“Il Processo di Savona”

Incontro in occasione dell’anniversario dei 90 anni dallo storico Processo del 1927 (l’ultimo con giudici ordinari per reati politici) contro gli imputati Pertini, Turati, Parri e i fratelli Rosselli.

Visione del film inedito “Il Processo di Savona”

di Vico Faggi del 1966.  Esposizione in esclusiva del documento originale della sentenza del processo.

Partecipano GIUSEPPE MILAZZO storico e biografo di Sandro Pertini, VALERIO GENNARO nipote del Presidente del collegio giudicante Pasquale Sarno.

A cura di ISREC, ANPI e UBIK

Il giorno seguente, sabato, 14 ottobre dalle ore 15 in Piazza Sisto IV: “Corteo antifascista”

Sono passati 90 anni dal “processo di Savona”, dopo la fuga all’estero di Filippo Turati. Una fuga organizzata da Sandro Pertini, Ferruccio Parri, Carlo Rosselli e un altro gruppo di oppositori del fascismo, rinviati a giudizio con l’accusa di clandestinità, determinata da motivi politici.

Il processo fu istruito in breve tempo presso il Tribunale di Savona, quel Palazzo Santa Chiara dove trovò in seguito sede la Questura. Fu l’ultima volta in Italia che gli imputati si trovarono di fronte magistrati ordinari, fu la prima volta in cui il regime fascista venne sconfitto da una condanna lieve, la prima volta in cui Sandro Pertini, fino a allora giovane e irruente avvocato che sfidava gli uomini in camicia nera nella sua città, diventa un protagonista nazionale della Resistenza, uno dei nemici pubblici più odiati dal regime.

Dal 9 al 13 settembre si svolse il processo. Si teneva in un clima teso incupito dalla reintroduzione della pena di morte per reati politici, ma allo stesso tempo sorprendente per la prova di indipendenza ed autonomia che diedero i giudici. Il pubblico ministero chiese 10 anni di carcere, la corte li condannerà a soltanto 10 mesi di carcere.

Fuori da Palazzo Santa Chiara centinaia di savonesi aspettarono il verdetto e applaudirono sotto gli sguardi dei fascisti. I quali si vendicheranno presto, uccidendo i fratelli Rosselli, istituendo i Tribunali speciali. Ma non riusciranno a domare mai né Sandro Pertini, né la gente di Savona, città che ebbe il “record” di condanne proprio dal Tribunale speciale.

Venerdì 20 ottobre ore 18:

incontro con la giornalista

CARLOTTA SCOZZARI

e presentazione del libro

“Banche in sofferenza.

La vera storia della Banca Carige”

(Editore goWare)

Partecipano i giornalisti

FERRUCCIO SANSA e MATTEO INDICE

Ecco finalmente il libro che racconta la vera storia della Banca Carige a Savona, dal buco finanziario del caso Nucera a quello Orsero, con la partecipazione dei principali giornalisti che se ne sono occupati.

Cos’è successo a Carige, la banca italiana più amata dai liguri? Come mai nel 2017 ha nuovamente bisogno di chiedere soldi agli azionisti per la terza volta in quattro anni? Per dare una risposta, dobbiamo seguire il percorso tortuoso dei fiumi di denaro che attraversarono la banca per vent’anni e che, nella maggior parte dei casi, si formarono al suo interno per poi sfociare in mari spesso sconosciuti. Per tracciare questi flussi e comprendere i motivi della mancata rinascita di Carige dobbiamo partire dalla storia del suo ex presidente, Giovanni Berneschi, e immergerci nei fiumi di carta che arrivano fino ai giorni nostri.

Giovedì 26 ottobre ore 21 Nuovo Filmstudio alle Officine Solimano:

Proiezione  del  film

“Con i piedi per terra.

In viaggio con i contadini italiani tra agricoltura sostenibile e senso di appartenenza alla terra”.

Terzo di un ciclo di 3 film su economia, ambiente, società, stili di vita: percorsi reali di cambiamento per provare a risolvere le tanti crisi del nostro tempo.

Introduce LUIGI GIORGIO

A cura del GASSA Gruppo Acquisto Solidale Savona,

in collaborazione con la UBIK

Ingresso libero

Nelle campagne italiane esistono persone che hanno scelto di radicarsi sul territorio per coltivarlo in maniera autonoma, efficiente, rispettosa dell’ambiente.  Sembra una favola sbarazzarsi dei metodi agroindustriali eppure oggi in Italia c’è chi vive questa favola tutti i giorni. Chi sono? Come fanno reddito? Quali tecniche adottano? E perché il loro lavoro è necessario?

Nell’autunno 2015 iniziano le riprese di questo documentario indipendente, durante un viaggio per l’Italia intrapreso per intervistare contadini, ricercatori, medici e docenti universitari. Compiuto con lo spirito della ricerca, è un’indagine realizzata riprendendo in presa diretta le attività quotidiane nei campi, nei boschi, nelle case e nei mercati, raccontando attraverso decine di storie personali come fare reddito in maniera sostenibile, onorando il senso di appartenenza al territorio e la cultura dei saperi millenari.

Martedì 4 luglio ore 21,15 Piazza Sisto IV – Savona:

incontro con il musicista e scrittore ENRICO RUGGERI e presentazione del libro  Sono stato più cattivo” (Mondadori)

Introduce Renata Barberis

Ruggeri (scrittore, conduttore televisivo, ma soprattutto uno dei musicisti che ha fatto la storia della musica cantautoriale italiana) per la prima volta, decide di raccontare la sua vita. E lo fa partendo dal principio, dalla sua infanzia milanese, la depressione del padre, gli anni del liceo, la prima delusione amorosa e, soprattutto, l’incontro con la musica. Si arriva così all’università, alla comparsa del primo gruuppo musicale, i Decibel…

Partendo dalla convinzione che siamo quello che viviamo, nel bene e nel male, e che “scrivere può salvarti la vita”, Ruggeri compone uno splendido memoir letterario onesto e spietato.

Sabato 15 luglio ore 21,15 Piazza Sisto IV – Savona:

incontro con il giornalista Direttore del TG4 MARIO GIORDANO e presentazione del libro  VampiriNuova inchiesta sulle pensioni d’oro” (Mondadori)

Introduce Claudio Porchia

Si può andare in pensione ancora oggi a 55 anni con 5000 euro al mese? Si può riscuotere un assegno per 66 anni pur avendo lavorato soltanto 3 anni? Si può ricevere un vitalizio da 1.300.000 euro intascando pure il sussidio di disoccupazione? Si possono cumulare tre pensioni ed essere nominati Presidente delle autostrade? Ma certo, che si può: basta appartenere a una delle fortunate categorie che mese dopo mese continuano a prosciugare le nostre tasche e il futuro del Paese. Perché tutto ciò non cambia? Semplice: perché i Vampiri sono nei posti che contano. Comandano loro. I folli vitalizi non sono un diritto, ma un furto. Un furto di equità e di futuro, che si ripete ogni giorno e diventa sempre meno accettabile. Bisogna impedirlo.

Mercoledì 19 luglio ore 21,15 Piazza Sisto IV – Savona:

incontro con  LUCA BIANCHINI e presentazione del libro  Nessuno come noi” (Mondadori)

Introduce Renata Barberis

In un liceo statale dove si incontrano i ricchi della collina e i meno privilegiati della periferia torinese, Vince, Cate, Romeo e Spagna partiranno per un viaggio alla scoperta di se stessi senza avere a disposizione un computer o uno smartphone che gli indichi la via, chiedendo, andando a sbattere, scrivendosi bigliettini e pregando un telefono fisso perché suoni quando sono a casa.

Bianchini (uno degli autori più amati dalle giovani generazioni) racconta l’amore non corrisposto, i fraintendimenti, le ingenuità, la scoperta di sè, la paura di non farcela e il coraggio di affrontare le proprie debolezze.

Venerdì 21 luglio ore 21,15 Piazza Sisto IV – Savona:

incontro con la scrittrice CHIARA GAMBERALE e presentazione del libro  “Qualcosa” (Longanesi)

Introduce Renata Barberis

Una storia che ha la leggerezza della fiaba e la profondità di un classico. Un’originalissima riflessione sul dolore, l’amicizia, l’amore e il (non) senso della vita a partire dallo “spazio vuoto” che ognuno ha dentro di sé.

La Principessa “Qualcosa di Troppo”, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è esagerata in tutto quello che fa. Si muove troppo, piange troppo, ride troppo e, soprattutto, vuole troppo. Ma quando, per la prima volta, un vero dolore la sorprende, la Principessa si ritrova «un buco al posto del cuore». Com’è possibile che proprio lei, abituata a emozioni tanto forti, improvvisamente non ne provi più nessuna?

Mercoledì 2 agosto ore 21,15 Piazza Sisto IV – Savona:

incontro con i cuochi e scrittori GIORGIONE e VITO e presentazione dei libri  “Orto e cucina 2” e “Vito con i suoi” (Gambero Rosso editore)

Introduce Claudio Porchia

Due grandi cuochi dalle cucine del Gambero Rosso Channel di Sky a Parole Ubikate, a confrontarsi per parlare di cucina, di ricette, e altro.

Giorgio Barchiesi (in arte Giorgione) si cimenta nel suo secondo libro di ricette “laide e corrotte”. Le varie terre che lo hanno ospitato fanno dei suoi piatti una commistione di aromi e sapori spesso inusuali e a volte classici. Così il nostro chef, noto per il suo umorismo e la sua bravura ai fornelli, presenta un libro di ricette divise per stagione, regalandoci un estratto della sua esperienza e del suo modo di interpretare la cucina.

Stefano Bicocchi (in arte Vito, amatissimo attore, noto volto televisivo e ottimo cuoco buongustaio) presenta invece un libro che è un piccolo grande esempio di commedia dell’arte culinaria, per raccontare la buona tavola della tradizione senza prendersi troppo sul serio. Le peripezie di una famiglia di buongustai emiliani: madre, padre, figlio e nipote tutti insieme appassionatamente davanti ai fornelli. Litigi, sfottò, risate a suon di ragù, tortellini, lasagne e crescentine.

Martedì 8 agosto ore 21,15 Piazza Sisto IV – Savona:

incontro con i giallisti GIANNI FARINETTI, MARGHERITA OGGERO, CARLO DE FILIPPIS e ROBERTO CENTAZZO dal titolo “Quattro pAssi nel noir”

Introduce Renata Barberis

Come ogni anno riproponiamo la serata sulla grande stagione del noir italiano: quattro autori di spicco alla ricerca delle ragioni del successo di questo genere letterario, una camminata nel meraviglioso mondo dei crimini di carta per svelare dettagli, retroscena, modalità di scrittura e aneddoti. Una serata con chi, di mestiere, scava nelle profondità dell’animo umano per sviscerare i moventi che inducono a delinquere. Dalla viva voce di alcuni degli autori più amati dal pubblico sentiremo come si costruisce un giallo, cosa spinge a scrivere, quali ingredienti ha a disposizione uno scrittore. Quattro assi del noir da cui cercheremo di scoprire qual è il loro asso nella manica!