Mercoledì 14 giugno ore 18:

incontro con lo scrittore BRUNO SEBASTIANI e presentazione del libro “Il cancro del pianeta” (Armando editore)

Introduce LUIGI GIORGIO

Referente del Movimento della decrescita felice

L’evoluzione umana avrebbe commesso un errore, avrebbe imboccato una via senza uscita nel momento in cui, nella notte dei tempi, ha consentito al cervello dell’uomo di crescere a dismisura, mettendolo in grado di contravvenire alle stesse leggi di natura, distruggendo e devastando in misura crescente tutto ciò che ha incontrato sul suo cammino (come l’azione che le cellule tumorali compiono ai danni delle cellule sane nel corpo degli ammalati di cancro).

La curva della crescita della popolazione mondiale, l’aumento dei consumi individuali e la limitatezza delle risorse del pianeta non lasciano scampo ad alcuna illusione. Oramai le dimensioni del male sono tali da avvolgere l’intero pianeta (la famosa globalizzazione!).

Che fare allora? Abbandonarsi al più cupo pessimismo? Sebastiani lascia aperta una porta alla speranza: al “pessimismo cosmico” egli dice va affiancato un “ottimismo individuale”. È possibile cambiare vita, abbandonare i ritmi frenetici della città e del consumismo e ritirarsi a vivere in una dimensione più a misura d’uomo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi