Giovedì 5 ottobre ore 18:

presentazione del libro

“Prender parola. Il metodo Scandola.

Lo scandalo degli alti stipendi nel sindacato”

(Bonomo Editore)

Intervengono GIOVANNI GRAZIANI autore del libro,

LUIGI VIGGIANO già seg. gen. reg. Scuola Cisl Liguria e membro del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione,

GIANNI ITALIA già seg. gen. Fim-Cisl di Genova e della Fim-Cisl Nazionale, GIOVANNI BURZIO già seg. gen. Cisl di Savona e membro del Consiglio Generale Naz Cgil-Cisl-Uil, ADRIANO SERAFINO già seg. gen. Fim-Cisl e Flm di Torino

I relatori (tutti ex sindacalisti) vogliono ricordare il contesto dei  principali fatti confederali della Cisl, ricostruendo gli atti del clamoroso scandalo del caso Scandola (2015) e riconoscendo la coraggiosa e determinata battaglia compiuta da Fausto Scandola, lavoratore, sindacalista e dirigente della Cisl veronese. Nel 2015 la Cisl lo ha espulso dopo che aveva chiesto le dimissioni di Anna Maria Furlan per “incompatibilità con chi rappresentiamo”. Dopo l’espulsione ha denunciato sui giornali e in televisione che stipendi estremamente elevati nella Cisl non erano qualche caso isolato ma costituivano un “sistema”. È morto il 19 marzo 2016. .

I temi chiamati in causa sono quelli in discussione in tante organizzazioni di massa e  partiti: il pluralismo interno, la partecipazione reale, l’informazione e l’accesso ai dati, la libertà di parola, e il senso critico che sempre più infastidisce coloro che debbono dare risposte.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi