Giovedì 27 aprile ore 18:

il fondatore del Movimento della Decrescita Felice MAURIZIO PALLANTE  presenta il libro 

“Solo una decrescita felice  (selettiva e governata) può salvarci” (edizioni Lindau)

Introduce LUIGI GIORGIO

A cura della GASSA Gruppi di acquisto solidale

e del MDF Movimento della Decrescita Felice

Non viviamo nel migliore dei mondi possibili. Facciamocene una ragione. Le limitazioni alla democrazia, il potere quasi dispotico esercitato sui popoli dalle istituzioni sovranazionali, la prevalenza della finanza sulla politica, sono tutti effetti prodotti dall’economia della crescita continua. Un sistema che sta giungendo alla fine e che, come un animale ferito, mostra il suo volto peggiore e aggressivo, pronto a trascinare tutto e tutti nel baratro. Per arginare questa potenza distruttrice non basta riformare il sistema, ma è necessario cambiare l’orizzonte culturale e le categorie attraverso le quali pensiamo e interpretiamo il mondo.

Se si abbandona l’ideologia della crescita è possibile ridare forza all’impegno per una maggiore equità tra gli esseri umani. A tal fine occorre avviare una decrescita selettiva della produzione sviluppando innovazioni tecnologiche che accrescano l’efficienza nell’uso delle risorse e attenuino l’impatto ambientale dei processi produttivi, perseguire l’autosufficienza alimentare valorizzando l’agricoltura e l’autoproduzione di sussistenza, ridurre la mercificazione e l’importanza del denaro.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi