Martedì 8 il filosofo DIEGO FUSARO

Martedì 8 maggio  ore 18:

incontro con il filosofo

DIEGO FUSARO

e presentazione del libro

Storia e coscienza del precariato.

Servi e signori della globalizzazione”

(Editore Bompiani)

Con il 1989 è tramontato il vecchio capitalismo disciplinato dalla potenza degli stati nazionali e dal sistema di welfare conquistato dalle lotte di classe. Al suo posto si è affermato il capitalismo liquido e finanziario della new economy. La classe borghese e quella proletaria, una volta in conflitto tra loro, sono precipitate nell’abisso e costituiscono la struttura fondamentale della nuova classe dominata: il precariato, composto da una moltitudine di atomi sradicati e senza identità, migranti, senza coscienza di classe e costretti all’erranza nell’open space del mercato mondiale deregolamentato. Un precariato lavorativo ed esistenziale: il nuovo paradigma non tollera alcuna forma di stabilità e di etica comunitaria. La nuova classe dominante, un’aristocrazia finanziaria apolide, sta annientando uno dopo l’altro tutti i vecchi fondamenti del mondo proletario e borghese: dalla famiglia al lavoro garantito, dai diritti sociali alla cittadinanza. E’ questo il teatro del nuovo conflitto di classe nel quadro della mondializzazione: uno scenario ”tremendo, ma non irrimediabile.”

Mercoledì 9 il documentario “Jerusalem…the east side story”

Mercoledì 9 maggio  ore 18:

proiezione del documentario

“Jerusalem…the east side story”

di Mohammed Alatar

A seguire incontro e dibattito con

Dott. KHALID RAWASH, medico palestinese

Prof. PAOLA MANDUCA, fondatrice Onlus New Weapons Research Group.  A cura di MigrAzione Savona.

Il documentario accompagna lo spettatore lungo un percorso che inizia nel 1948 e arriva ai giorni nostri. Il lavoro del regista palestinese Alatar descrive la politica di Israele che mira a ottenere l’egemonia sulla città di Gerusalemme attraverso una superiorità demografica ebraica. Obiettivo di questa politica è quello di spingere palestinesi, musulmani e cristiani fuori dalla città, negando la loro presenza, la storia e i legami con la terra.

Parla anche del futuro della città: Gerusalemme è la chiave per la pace, senza Gerusalemme non c’è pace per nessuno. Il film include interviste con i leader palestinesi e israeliani, attivisti dei diritti umani e analisti politici.

 

Giovedì 10 reading poetico di FRANCESCO SOLE

Giovedì 10 maggio  ore 17:

reading musicale con

FRANCESCO SOLE

e MASSIMO D’ALESSIO

Presentazione del libro

#Ti amo. #poesie

(Editore Mondadori)

Introduce RENATA BARBERIS

“Sono stato in silenzio

per troppo tempo.

Ora aprirò la bocca del mio cuore

e lascerò parlare i sentimenti.

Preparati

perché hanno tante cose da dirti…”

#TiAmo è un libro di vita e soprattutto d’amore. Un percorso per amare senza paure né rimpianti.  Perché dove non c’è amore è tempo perso…

È il racconto di Luna, che concede a un giovane scrittore incontrato nel mezzo di una triste notte, i segreti dell’amore e le sue #poesie. Un racconto per chi si sta innamorando, per chi ama da tempo, o per chi, per amore, sta soffrendo. Ha una tecnica di lettura particolare: In che stagione di senti? Estate? Autunno? Inverno? Primavera? A seconda della risposta, inizia da lì e percorri il libro nel susseguirsi delle stagioni. Le stagioni dell’amore servono per guidare i nostri sentimenti e farci ascoltare maggiormente il nostro cuore, ricordandoci sempre che: Dove non c’è amore, è tempo perso.

Giovedì 10 e Giovedì 24 ciclo di due incontri dal titolo “La psicoanalisi cambia?”

Giovedì 10 maggio ore 18 e

Giovedì 24 maggio ore 18:

“La psicoanalisi cambia?”

Ciclo di due incontri su cosa ci si aspetta oggi da un’analisi psicoanalitica di fronte ai rapidi cambiamenti del quotidiano

Partecipano

PAOLA ANTONIOTTI, MARIA BOLGIANI, MAURA MUSSO, ANTONELLO RACITI, NORMA STALLA

Psicologi membri della SLP Scuola Lacaniana di Psicoanalisi

I fenomeni che accadono nella contemporaneità (un vivere comune sempre più alienante e accelerato, valori condivisi sempre più indeboliti, crisi degli aggregati sociali quali famiglia, associazionismo, ecc) non possono non avere effetti sui soggetti, ripercussioni sull’inconscio, sul vissuto quotidiano, sulle difficoltà relazionali e sociali, e pertanto non possono non essere considerati nella pratica analitica.

Questi incontri, partendo dai fondamenti della psicoanalisi, mirano a far emergere in cosa la psicoanalisi cambia e cosa invece resta imprescindibile e immutabile nella formazione dell’analista, e quindi nelle tecniche di aiuto alle persone che a lui si rivolgono per affrontare il proprio disagio.

Per informazioni: segreteriatoslp@gmail.com, Tel. 333 24 68 445

Venerdì 11 lo scrittore ANGELO NICOLINI presenta il saggio “Savona alla fine del Medioevo”

Venerdì 11 maggio  ore 18  Sala Rossa del Comune:

incontro con lo scrittore

ANGELO NICOLINI

e presentazione del saggio

 “Savona alla fine del Medioevo

(1315-1528)

Strutture, denaro e lavoro, congiuntura.

(Città del silenzio Edizioni)

Libro patrocinato dall’ Istituto Internazionale di Studi Liguri e dalla Società savonese di Storia Patria.  Partecipano:

prof. GIOVANNI ASSERETO (Università di Genova), prof. CARLO VARALDO (Università di Genova),

dott. FURIO CICILIOT (Società Savonese di Storia Patria)

A cura della Libreria Ubik

Il libro presenta una completa rilettura di oltre due secoli della storia cittadina. Esso si basa su di un lungo e vasto lavoro archivistico, condotto esaminando tutte le fonti documentali conservate presso il locale Archivio di Stato e integrato con ricerche presso numerosi Archivi italiani (a partire naturalmente da quello di Genova) e stranieri, da quelli francesi a quelli fiamminghi e a quelli inglesi. L’obiettivo è quello di superare i limiti della precedente storiografia locale, cercando di inserire le vicende cittadine all’interno di un più vasto (e storicamente più comprensibile) ambiente mediterraneo ed europeo.

Nel libro viene quindi analizzata la situazione urbanistica e territoriale, le dinamiche sociali e culturali, gli arredi e le attrezzature di uso quotidiano, i meccanismi di formazione e di gestione del potere, le strutture economiche (dalle “forme” del denaro alle tecniche finanziarie, dall’ubiquità del credito alle diverse attività produttive), delineando una evoluzione cronologica (congiunturale, appunto) delle diverse fasi di espansione e di recessione della nostra città.

Scopo principale del libro è quello di tracciare una storia di Savona del tutto nuova, grazie alla forza indiscutibile delle prove documentali, correggendo e talvolta ribaltando vecchi giudizi e stereotipi ormai insostenibili di fronte a nuove metodiche di approccio. Il quadro complessivo emerso alla fine del lavoro è quello di una comunità “medievale” viva e vitale, pur sullo sfondo di una realtà storica generale talvolta cupa, convivente fra retaggi di antiche mentalità feudali e audaci spinte innovative.

Sabato 12 “Libriamoci” Incontro con l’attore GIORGIO SCARAMUZZINO

Sabato 12 Maggio  ore 17  davanti alla Ubik:

“Libriamoci”

Un viaggio per bambini dai 6 ai 10 anni, tra il piacere di leggere e quello di immaginare storie…

Incontro con l’attore teatrale e scrittore

GIORGIO SCARAMUZZINO

Nell’ambito della manifestazione

“Savona Città dei Bambini”

a cura di NDS Nati da un sogno

Colori e vitalità stanno per arrivare a Savona che per due giornate intere dedicherà i suoi luoghi interamente ai bimbi. Il 12 e 13 maggio Savona ospiterà eventi a misura di bambino con un occhio di riguardo al loro mondo, alle loro aspettative, ai loro sogni, alla loro voglia di esprimersi e di sperimentare. Savona si trasformerà per due giorni in un polo dedicato interamente ai bambini e le varie attività si incentreranno sulla crescita creativa, ma anche sul rispetto degli altri e dell’ambiente, la sensibilità all’arte, al teatro e alla musica, l’educazione scientifica, il gioco e la pratica sportiva.

Incontro principale sarà sabato davanti alla Ubik con il noto attore e scrittore Giorgio Scaramuzzino, un viaggio per bambini dai 6 ai 10 anni, tra il piacere di leggere e quello di immaginare storie

Bambini, vi aspettiamo !!

Domenica 13 “Balla e canta con Vaiana” e “Piccole foto in famiglia”

Domenica 13 Maggio  davanti alla Ubik:

ore 10,30: “Balla e canta con Vaiana”

Mini spettacolo dai 5 anni in su, a cura della Compagnia teatrale “Nati da un sogno”

ore 14,30: “Piccole foto in famiglia”

Piccolo corso e esercitazione fotografica per bambini e genitori dai 6 ai 14 anni condotta da MARCO TOSCHI e MARZIA PISTACCHIO de “La fattoria dei pistacchi”

Nell’ambito della manifestazione

“Savona Città dei Bambini”

a cura di NDS Nati da un sogno

Due incontri alla Ubik nella giornata “Savona Città dei Bambini”:

-ore 10,30: “Balla e canta con Vaiana”  Sarà un vero e proprio mini spettacolo realizzato dai bimbi insieme a Vaiana. Il laboratorio sarà gratuito e a numero chiuso (max 20 bimbe a turno dai 5 anni compiuti in su). L’allestimento si terrà all’interno della libreria Ubik, dove i bambini potranno essere lasciati per poi ritrovarli 30 minuti dopo sul palchetto di Piazza Sisto!

-ore 14,30: “Piccole foto in famiglia”  Piccolo corso e esercitazione fotografica per bambini e genitori dai 6 ai 14 anni. Sarà necessaria una macchina fotografica o digitale o analogica di qualsiasi tipo o marca, eventualmente anche tablet

(Per i due incontri è necessaria la prenotazione che può avvenire tramite FB sulla pagina di Savona città dei bambini o presso la sede dei Nati da un Sogno in Via Mentana 10r).

Domenica 13 la scrittrice DACIA MARAINI presenta il romanzo “Tre donne”

Domenica 13 maggio  ore 18  Sala Rossa del Comune:

incontro con la scrittrice

DACIA MARAINI

e presentazione del romanzo

 “Tre donne.

Una storia d’amore e disamore

(Editore Rizzoli)

Introduce RENATA BARBERIS

Come si può raccontare oggi l’amore? Quali sono i percorsi nascosti e gli equilibri impossibili che spingono due destini a incrociarsi?

“Dovrei difendere con più forza la libertà dell’amore che non conosce età, che si fa sudare, fiato, respiro, eccitazione, tutto per via del piacere del gioco amoroso…”

È la voce di Dacia Maraini a risponderci, attraverso queste storie che sono una fotografia delle più imprevedibili sfumature del desiderio, vissuto nelle diverse età della vita. Racconti che sono la testimonianza di una donna che non ha mai smesso di lottare per difendere la forma più pura di amore, quello per la libertà. Perché solo chi ha vissuto cento esistenze in una, attraversando il mare in tempesta del Novecento, può ricordarci che l’amore è la sola bellezza a cui non possiamo rinunciare.

Dacia Maraini è autrice di romanzi, racconti, opere teatrali, poesie e saggi, editi da Rizzoli e tradotti in oltre venti Paesi in tutto il mondo. Nel 1990 ha vinto il Premio Campiello con “La lunga vita di Marianna Ucrìa” e nel 1999 il Premio Strega con “Buio”.  E’ una tra le più conosciute scrittrici italiane: è stata anche una delle favorite per il Premio Nobel alla Letteratura.

E’ figlia dell’etnologo Fosco Maraini ed è stata compagna dello scrittore Alberto Moravia.

Martedì 15 incontro dal titolo “Il litorale di ponente: l’opportunità di Savona”

Martedì 15 maggio  ore 18:

“Il litorale di ponente: l’opportunità di Savona”

Gran parte del futuro di Savona dipende dalle scelte che si faranno (o che non si faranno) nella zona di ponente.

Ottavo incontro mensile con Italia Nostra sui temi di attualità che riguardano la tutela ambientale della nostra città.

Presenterà il tema l’Ing. MAURO DELL’AMICO

A Savona l’urbanistica degli ultimi anni è stata il risultato di iniziative localizzate, auto referenti, tese a realizzare un proprio equilibrio (ed interesse) mentre l’esigenza di una città è quella di un disegno armonioso che tenga conto delle tante esigenze della collettività.

Sulla zona di ponente si hanno numerose funzioni che devono essere sviluppate con attenzione per essere una vera opportunità e non uno spreco: la passeggiata, la spiaggia minacciata, la mobilità, il collegamento con la parte oltre la ferrovia, il rischio idrogeologico, le residenze sulla spiaggia, Villa Zanelli, le numerose sopravvivenze di edifici storici, lo sport, l’università: tutto questo va visto e progettato nel suo insieme.

Giovedì 17 Performance teatrale “Intervista con Pirandello”

Giovedì 17 maggio  ore 18:

“Intervista con Pirandello”

Performance teatrale ispirata alla vita e all’opera del Maestro, in occasione del 150° anniversario della nascita.

Regia di DANIELA LIACI, testi originali di PIERO GERMINI.

in scena ENZO MOTTA, PIERO GERMINI, DANIELA LIACI, LAURA QUAGLIA.

“Progetto Integra-Azione” in collaborazione con l’Associazione culturale “Progetto Labirinto” e Sodalizio Siculo Savonese “L. Pirandello”

In un luogo imprecisato (Liguria? Sicilia?) e fuori dal tempo, una persona intervista un’altra persona, conterranea ed appassionata conoscitrice dell’opera e della vita di Pirandello. Gradualmente, i ruoli diventano meno netti, i personaggi del drammaturgo si sovrappongono alle persone fisiche, in un gioco di specchi e di destrutturazione della realtà. Alcuni testi scelti di Luigi Pirandello irrompono sulla scena come manifestazione magica e appassionata della realtà che travolge e rende vano ogni tentativo di controllarla, seguendo il concetto pirandelliano secondo cui “La vita travolge la forma”…