Sabato 21 aprile ore 18: incontro con lo scrittore ALESSIO CUFFARO

incontro con lo scrittore

ALESSIO CUFFARO

 e presentazione del romanzo

“La distrazione di Dio”

(editori AutoRiuniti)

Modera NADIA OTTONELLO

A cura del Presidio del Libro di Savona

Morire e risvegliarsi altrove, in un altro corpo. Questo succede improvvisamente a Francesco Cassini, stimato ingegnere nella Torino di fine Ottocento. Che cosa è successo? Come è stato possibile? Chi crederà alla sua storia? La legge universale che regola il destino di ogni individuo pare essere saltata: Francesco è vittima di una distrazione di Dio.

Ai dubbi e alle difficoltà del trovarsi estranei a se stessi, con un altro corpo da abitare, si alternano però anche le avventure e le possibilità che il protagonista del libro si troverà a vivere, innescando una serie di vicende drammatiche, ironiche e struggenti che attraverseranno l’intero secolo. Un romanzo che esplora territori narrativi inediti e che trasforma la nostra idea di identità, di corpo, di destino.

Lunedì 23 aprile ore 18: incontro con l’ex Procuratore Capo di Palermo e Torino GIAN CARLO CASELLI

incontro con l’ex Procuratore Capo di Palermo e Torino

GIAN CARLO CASELLI

e presentazione del nuovo libro

 “La verità sul processo Andreotti”

(Editori Laterza)

Introduce CLAUDIO PORCHIA

Giulio Andreotti è stato assolto dall’accusa di associazione con Cosa nostra? Molti ancora oggi lo credono. Questo libro di Caselli e Lo Forte spiega come sono davvero andate le cose.

Il grido dell’avvocata Giulia Bongiorno, neocandidata leghista, innescò la notizia secondo la quale il sette volte Presidente del Consiglio è uscito indenne dal processo per mafia a Palermo. Con successiva santificazione politico-mediatica. Nel libro i due magistrati ristabiliscono i fatti, a cominciare  dalla sentenza di Appello del 2003 (poi confermata un anno dopo in Cassazione) che decretò il “non doversi procedere… in ordine al reato di associazione per delinquere… commesso fino alla primavera del 1980, per essere lo stesso reato estinto per prescrizione”. Fino al 1980 Andreotti ha quindi “commesso” il reato di associazione per delinquere con Cosa Nostra, che però è prescritto.

I due autori del libro spiegano anche perché in Italia la lotta alla mafia innesta troppo spesso la marcia indietro.  Se lo Stato non ha ancora sconfitto le mafie, ribadiscono Caselli e Lo Forte, non è solo una questione di uomini e mezzi. E’ che con troppa frequenza i successi sono accompagnati dalle retromarce e dai contrattacchi del solito circuito politico-mediatico. Fu così – ricostruiscono puntigliosamente nel libro –  per Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, largamente osteggiati dopo aver portato a casa il più grande successo dello Stato nella lotta alla mafia, cioè le condanne al maxiprocesso di Palermo. E’ stato così anche per i magistrati che hanno osato portare sul banco degli imputati il politico più potente e più compromesso della Prima repubblica. Assolto. Per aver commesso il reato.

Gian Carlo Caselli è stato uno dei magistrati protagonisti delle vicende di primo piano della recente storia italiana: giudice istruttore a Torino impegnato, in particolare, sulle Brigate rosse, ha diretto la procura di Palermo dal 1993 al 1999, dalla cattura di Totò Riina ai grandi processi su mafia e politica.

 

Martedì 24 aprile ore 18: incontro con le scrittrici FIORENZA GIORGI e IRENE SCHIAVETTA

incontro con le scrittrici

FIORENZA GIORGI e IRENE SCHIAVETTA

e presentazione del nuovo romanzo giallo

“Il mistero di San Giacomo”

(Frilli Editore)

Introduce GIOVANNI POGGI

La chiesa di San Giacomo è stata finalmente restaurata e restituita alla città di Savona, dopo secoli di abbandono. Ma nel corso dei lavori si scopre un raccapricciante segreto: sono rinvenuti i cadaveri di una donna e di un neonato.

Solo una medaglietta al collo della poveretta e il suo orologio da polso potranno consentire agli inquirenti, grazie all’aiuto dei cittadini, di ricostruire la vicenda e dare un nome alla misteriose mummie. Toccherà a Ludovica Sperinelli, Pubblico Ministero savonese, svelare il mistero e scoprire il legame tra il ritrovamento e l’inspiegabile, crudele omicidio di un anziano invalido. Non sarà sola in questa impresa: avrà al suo fianco il maggiore Duccio Pratesi, uomo galante, esperto d’arte, e l’immancabile maresciallo Francesco Mancini, che collaborerà alle indagini, questa volta, un po’ distratto da un’avventura che gli farà battere il cuore.

Verrà alla luce una vicenda di amore, viltà, disperazione e vendetta, disegnata a tratti vividi sullo sfondo di una Savona rivisitata.

Giovedì 26 aprile ore 18: incontro con il Professore e scrittore GIORGIO GALLO

incontro con il Professore e scrittore

GIORGIO GALLO

e presentazione del libro

Capire il conflitto, costruire la pace

(Mondadori Univesità)

Introduce LUIGI GIORGIO

A cura dell’associazione GASSA Gruppi di Acquisto Solidale

Perché scoppiano continuamente guerre, sempre più violente e complesse? Perché non riusciamo ad affrontarle? È a questi interrogativi pressanti che vuole rispondere questo libro fornendo strumenti analitici e pratici per analizzare i conflitti in profondità.

Parlare di conflitti e di pace è oggi più urgente che mai. Tutti vogliamo vivere in un mondo di pace, eppure siamo testimoni dell’insorgere continuo di nuove guerre, sempre più violente e complesse; i media ci mostrano ogni giorno scene di orrore e di massacri. Questo testo è rivolto a quanti siano interessati a comprendere meglio la natura del mondo conflittuale in cui viviamo e a quanti vogliano cimentarsi alla costruzione della pace partendo da una comprensione profonda della guerra.

 

Giorgio Gallo, professore di Ricerca Operativa, ha contribuito a fondare il Centro di Ricerca Interdipartimentale «Scienze per la Pace» e il Corso di Laurea in Scienze per la Pace dell’Università di Pisa.

Sabato 28 aprile ore 18: “La scienza del vero Tantra”

“La scienza del vero Tantra”

Il metodo per ampliare la consapevolezza

Per Quarto incontro del ciclo “La via del benessere” a cura di PATRIZIO LAI, referente del Dipartimento delle scienze olistiche Aics, docente e maestro di yoga e meditazione con 30 anni di esperienza nel mondo olistico.

Con interventi dello psicologo dott. CRISTIANO TRENTINI e dell’insegnante yoga ROBERTA IVALDI

Il Tantra (scienza iniziatica che ha più di 7000 anni fondata da Sada Shiva) è una metodo di risveglio spirituale al massimo delle potenzialità umane, riassume pratiche dello yoga e della meditazione e prende varie forme secondo il paese e la cultura.

Spesso associato in occidente esclusivamente a pratiche di piacere fisico, in realtà il Tantra praticato in modo corretto aiuta la persona a sviluppare una personalità equilibrata e meditativa al massimo delle sue potenzialità, ma senza l’aiuto di un maestro altamente realizzato la pratica del Tantra diventa impossibile.

Percorriamo insieme la storia del Tantra fino ai giorni nostri e cerchiamo di capire quanto potrebbe essere utile nella nostra società.

Venerdì 9 marzo ore18: “La via del benessere: lo Yoga del suono.

“La via del benessere: lo Yoga del suono.

Quando la mente si armonizza tramite le sonorità”.

Conferenza di PATRIZIO LAI, referente del Dipartimento delle scienze olistiche Aics, docente e maestro di yoga e meditazione con 30 anni di esperienza nel mondo olistico.

Con interventi dello psicologo CRISTIANO TRENTINI e dell’insegnante yoga ROBERTA IVALDI

L’incontro vuole approfondire le tematiche dello yoga del suono; le antiche scritture di molte culture parlano dell’origine dell’universo tramite il Verbo -OM  matrice di tutte le vibrazioni. Anche nel nostro corpo umano vengono emessi suoni e vibrazioni e ritmo e vari studi ammettono un importanza strategica tra il suono-vibrazione e la salute mentale e fisica.

Insieme proveremo a comprendere meglio quanto il suono o le risonanze (ad esempio quelle delle campane tibetane) abbiano un effetto calmante sulla mente, portandola in uno stato di consapevolezza e rilassamento interiore fino ad arrivare a una meditazione pura.

Durante l’incontro, proveremo insieme una forma meditativa sonora tramite il suono delle campane tibetane per comprendere meglio vari aspetti e benefici.

Sabato 10 marzo ore 18: incontro con il comico CARLO DENEI

incontro con il comico

CARLO DENEI

e presentazione del nuovo cd

“L’ora di te”

Introduce FELICE ROSSELLO

Nuovo cd per Carlo Denei, noto comico genovese dello storico gruppo dei Cavalli Marci e oggi autore di Striscia la Notizia, album portato recentemente alle cronache per essere stato portato a piedi dall’autore da Genova fino a Sanremo in occasione del noto Festival della musica. Denei definisce questo suo lavoro (e l’iniziativa della camminata) “una scommessa, una provocazione, il viaggio della trasmutazione di un comico verso la canzone d’autore”.

“L’ora di te” è infatti una raccolta di canzoni pop cantautorali, dieci pezzi che mettono al centro della scena l’amore: “l’amore per la donna che ho sposato, per altre che mi hanno o che ho lasciato, per la mia città e anche amore per il pianeta, così poco amato e sofferente…” Un lavoro concepito più di un anno fa, svezzato e cresciuto dalla sapiente vena dell’amico Nicola Ursino, con il contributo di due mostri sacri della nostra televisione come Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti…

Martedì 13 marzo ore 18: “Perché non apprezzare e vivere il verde di Savona?”

“Perché non apprezzare e vivere il verde di Savona?”

Sesto incontro mensile con Italia Nostra sui temi di attualità che riguardano la tutela ambientale della nostra città.

A cura del Dr. GIOVANNI SANGUINETI, dottore forestale

Savona in passato ha pensato e curato il verde di cui ancora oggi fruiamo. Gli interventi recenti sono stati invece pochi e scadenti; quali le sensibilità di oggi verso una componente urbana dimenticata e spesso vissuta solo quale problema/ostacolo o pericolo? Perché un verde dimenticato e poco rispettato?

Amministratori e fruitori del verde le responsabilità sono trasversali. Non mancano i buoni esempi a cui rifarsi a cui ispirarsi con intelligenza e lungimiranza

Venerdì 16 marzo ore 18: “Karl Marx. Il dialogo ritrovato di un cristiano sociale”

incontro con lo scrittore

SALVATORE VENTO

e presentazione del libro

 Karl Marx. Il dialogo ritrovato di un cristiano sociale”

Ne dicutono con l’autore il teologo Don GIOVANNI LUPINO, la dott.ssa LEILA CAOLA, l’avvocato SERGIO AQUILINO,

l’ex Segretario Provinciale CISL GIOVANNI BURZIO

L’intervista immaginaria a Karl Marx nasce nell’ambito della riflessione dell’autore in occasione dell’abbattimento del muro di Berlino. Le domande e le risposte, maturate nel corso degli anni, si ispirano al pensiero sociale della chiesa del post-concilio e al personalismo di Mounier. Che rapporto esiste tra le idee originarie di Marx e il “marxismo” trasformato e svilito poi in ideologia ufficiale dei partiti e degli stati che a esso si richiamavano? La filosofia marxista si era diffusa nelle sedi più diverse fino a coinvolgere l’intero contesto culturale contemporaneo, ma ebbe una particolare visibilità pubblica negli anni sessanta/settanta del novecento durante il periodo delle lotte operaie e della contestazione studentesca.

A conclusione della sua analisi, l’autore ritiene che per contrastare gli attuali processi di frantumazione e lacerazioni sociali, occorre dotarsi di una comune “grammatica etica” in grado di leggere i “segni dei tempi”, al di là delle singole appartenenze culturali e di fede.

Sabato 17 marzo ore 18: presentazione del libro “Trent’anni di sfida al diabete. Legge 115/87 e non solo”

presentazione del libro

“Trent’anni di sfida al diabete.

Legge 115/87 e non solo”

(Franco Angeli editore)

Partecipa EMANUELA BAIO autrice del libro,

e ALDO PASTORE Promotore della Legge

Introduce lo specialista diabetologo

Dr. RUGGIERO BASSO

A cura dell’Associazione AS.SA.DI.

Associazione Savonese Diabetici

Un trittico d’autore: può definirsi così la Legge 115, frutto della sinergia di associazioni, diabetologi, parlamentari e uomini di Governo. Compie trent’anni e ha permesso all’Italia di essere il primo Paese Europeo ad avere una legge dedicata e la migliore cura dei diabetici.

Il diabete mellito colpisce il 4% della popolazione adulta e sino al 10% della popolazione anziana. Gli obiettivi dell’ASSADI (Associazione Savonese Diabetici) sono diversi: quello di spronare le istituzioni competenti a svolgere corsi di educazione sanitaria, quello di snellire le pratiche per i rinnovi e i ritiri dei presidi, quello di avere sempre maggiori rapporti di collaborazione con gli ambulatori di diabetologia. La nostra principale finalità è quella di evitare al paziente diabetico gravi complicanze legate a questa patologia, sostenendo una regolare attività fisica e un corretto regime alimentare.

Per informazioni: assadi-savona@libero.it